Google for Startups seleziona Alice Biometrics per far parte della prima Cybersecurity Growth Academy a livello europeo

Alicio

Alicio

Alice Biometrics è una delle 4 aziende spagnole scelte per far parte del programma Google for Startups Growth Academy: Cybersecurity, che inizierà il prossimo aprile.

Nel corso del programma, le aziende selezionate avranno accesso a strumenti, pratiche e connessioni per contribuire alla crescita della loro attività e collaborare allo sviluppo di ambienti più sicuri contro le minacce online.

Galicia, 22 marzo 2023 – Nell’era della digitalizzazione e dell’avanzata sempre più forte delle nuove tecnologie, c’è un alto grado di preoccupazione per la creazione di ambienti sicuri in modo che le aziende, le persone e le organizzazioni possano svilupparsi senza temere le minacce che abbondano frequentemente sulla rete. Il rapporto “Fog of War”, pubblicato da Google in occasione della Conferenza sulla sicurezza di Monaco, nel 2022 dimostra che è necessario intraprendere azioni concrete e serie per migliorare la sicurezza informatica e la resilienza digitale in Europa;

Oggi Google ha annunciato che l’azienda galiziana Alice Biometrics sarà una delle 15 startup che integreranno la prima edizione europea del suo programma Growth Academy, che avrà un chiaro focus sul supporto alle aziende europee focalizzate sulla cybersecurity nella loro accelerazione.

Grazie a questo programma, le startup selezionate avranno accesso a strumenti, best practice e mentori di Google che consentiranno loro di progredire nel loro sviluppo. Oltre al programma pratico che durerà tre mesi, questo gruppo di aziende beneficerà di tutorial con esperti dell’azienda, tra cui quelli che sono stati anche  startup come VirusTotal (acquisita nel 2012) e Mandiant (2022). Parallelamente, potranno stabilire contatti con altri imprenditori della cybersecurity grazie ai diversi incontri che si svolgeranno in Europa nel corso dell’anno.

Nsiamo orgogliosi di sostenere startup come Alice Biometrics che stanno facendo la differenza nella sicurezza informatica. Noi di Google for Startups crediamo che sia fondamentale sostenere questi innovatori locali, non solo per la loro crescita e il loro impatto sulla società, ma anche perché il loro ruolo è fondamentale per affrontare le minacce alla sicurezza in continua evoluzione che colpiscono tutti gli strati della società, dai singoli cittadini ai governi alle aziende di ogni dimensione.

ha dichiarato Sofia Benjumea, direttore di Google for Startups EMEA.

Alice Biometrics è una soluzione di verifica dell’identità a distanza basata su un motore AI sviluppato internamente, lanciata nel 2019 dopo aver osservato che il mercato mancava di una soluzione di identificazione sicura, veloce e automatizzata. Attualmente ha clienti in settori come quello bancario, assicurativo e della mobilità, tra gli altri, dove contribuisce ad aumentare la conversione e a ridurre le frodi nel processo di iscrizione e nell’intero ciclo di vita dell’utente;

siamo grati di far parte del programma e di avere l’opportunità di condividere la nostra esperienza con i mentori di Google e gli altri partecipanti al programma. Ci auguriamo che questa opportunità ci aiuti a crescere e a consolidare Alice come soluzione leader nella verifica dell’identità in Spagna e a livello internazionale.

Nelle parole di Esteban Vázquez, cofondatore e CTO.

Scelte tra oltre 120 candidature, queste 15 startup rappresentano otto Paesi e stanno già dando importanti contributi nella regione e oltre, dalla sicurezza delle applicazioni sanitarie alla difesa degli educatori e alla protezione della catena di approvvigionamento dell’acqua potabile. Google si impegna ad aiutarle a progredire dotandole degli strumenti, delle best practice e delle connessioni di Google:

  • Alice Biometrics (Spagna): startup galiziana premiata per un software di verifica dell’identità costruito su un motore AI proprietario.
  • Astran (Francia): soluzione Confidential Data Cloud con sede a Parigi che consente alle aziende di sbloccare l’adozione del cloud senza chiavi di crittografia.
  • BlackDice (Regno Unito/Spagna): azienda con sede a Leeds e Malaga che aiuta gli operatori di telecomunicazioni a proteggere i propri abbonati dagli attacchi informatici utilizzando l’apprendimento automatico e la tecnologia predittiva per identificare i modelli.
  • Build38 (Germania / Spagna): azienda con sede a Monaco di Baviera e Barcellona che offre soluzioni di protezione delle applicazioni mobili, combinando l’intelligenza artificiale e la più potente tecnologia di schermatura, al servizio di clienti del settore finanziario, dei trasporti pubblici o della sanità.
  • CrowdSec (Francia): Società di threat intelligence con sede a Parigi che offre una protezione comportamentale partecipativa contro gli indirizzi IP dannosi.
  • Cryptr (Francia): Azienda con sede a Lille che offre una piattaforma di autenticazione plug-and-play che consente al software di gestire tutte le strategie di autenticazione, come il single sign-on, con poche righe di codice.
  • eID Easy (Estonia): marketplace API qualificato per la firma elettronica che collega le piattaforme di workflow documentale con le autorità di certificazione di tutto il mondo con un’unica integrazione e un unico contratto.
  • Elemendar (Regno Unito): Azienda londinese che ha creato un’intelligenza artificiale in grado di leggere i rapporti sulle minacce informatiche generati dall’uomo e di convertirli in informazioni strutturate standard del settore.
  • GoodAccess (Repubblica Ceca): piattaforma globale di cybersecurity per l’era del lavoro a distanza, che offre al mondo il modo più semplice per implementare l’accesso alla rete a fiducia zero.
  • Nymiz (Spagna): la startup con sede a Bilbao offre un software di anonimizzazione dei dati personali basato sull’intelligenza artificiale che “protegge i vostri dati sbloccandone il valore”.
  • Passbolt (Lussemburgo): azienda che serve 15.000 organizzazioni in tutto il mondo – “tra cui aziende F500, industria della difesa, università” – e che realizza un gestore di password aziendale open source.
  • Risk Ledger (Regno Unito): Fornitore londinese di software per il monitoraggio della sicurezza della catena di approvvigionamento che mira a migliorare la “maturità della sicurezza” dell’ecosistema globale della catena di approvvigionamento.
  • Secfense (Polonia): startup con sede a Cracovia che facilita l’adozione dell’MFA nelle grandi organizzazioni grazie a un’integrazione priva di codice che richiede minuti anziché settimane o mesi.
  • Secjur (Germania): fornitore di strumenti di compliance basati sull’intelligenza artificiale con sede ad Amburgo, che mira a mettere la compliance, la protezione dei dati, la sicurezza delle informazioni e il whistleblowing “con il pilota automatico”.
  • Sentryc (Germania): fornitore con sede a Berlino di software per la protezione del marchio che lavora per monitorare e “fermare la pirateria dei prodotti su Internet”.

Sobre Google per startup 

Google for Startups è in missione per sostenere comunità di startup diverse e inclusive in tutto il mondo. La sua missione è quella di mettere in contatto le startup con le persone, i prodotti e le best practice giuste per aiutare le loro imprese a crescere. Google for Startups supporta gli imprenditori in oltre 125 Paesi e ha sedi a Madrid, San Paolo, Seoul, Tel Aviv, Varsavia e Tokyo;

Sobre Alice Biometrics

Alice Biometrics è leader mondiale nelle soluzioni di verifica dell’identità biometrica che consentono alle aziende di registrare nuovi clienti al 100% online, nel rispetto della normativa KYC/AML. Si tratta di una soluzione priva di attriti che contribuisce ad aumentare il tasso di conversione e a ridurre l’abbandono degli utenti durante i processi di registrazione. Alice Onboarding integra soluzioni di riconoscimento facciale nei processi di onboarding, rilevamento della vita per prevenire il furto di identità, lettura automatica dei documenti e strumenti di sicurezza documentale per la prevenzione delle frodi. Alice è nata nel 2019, come spinoff del centro di ricerca e sviluppo di Gradiant a Vigo (Spagna). Attualmente ha clienti in tutta Europa in verticali chiave come Fintech, assicurazioni o fornitori di servizi di mobilità.

Se vi è piaciuto, condividetelo su